Nora Jazz Festival 2019

nora_jazz_festival_2019

Nora Jazz Festival 2019

International Nora Jazz Festival

10° edizione Nora Jazz Festival 2019

Nora Jazz festival, la rassegna interamente dedicata all’estro musicale femminile torna questa estate sullo storico palcoscenico del teatro romano, con un programma di assoluto livello e interesse internazionale.  Un programma punteggiato da quattro stelle di valore per altrettanti e imperdibili appuntamenti connotati da una classe estremante raffinata. Dal 1 al 10 agosto la rassegna dell’altra metà del cielo del jazz offrirà infatti le performance di musiciste e interpreti che occupano in questo momento un ruolo di primo piano nello star system contemporaneo: ad aprire sarà Roberta Gambarini e il suo quartetto, seguita poi da Catherine Russel in quintetto, Mayra Andrade e a chiudere infine, Cerylle Aimèe. Con questo programma Nora Jazz Festival, alla sua decima edizione si è già collocata tra i big events nazionali per la sua programmazione fatta di attenzione e rigore a quanto accade nel campo del jazz come in quello delle musiche di confine. Un palinsesto ben calibrato tra ricerca e spettacolarità costruito con la tradizionale attenzione rivolta alle ultime tendenze come alle radici e il mainstream di una musica di grande fascino quale è ancora oggi il jazz.

Programma International Nora Jazz Festival 2019

1 Agosto 9.30 pm

Roberta Gambarini

ROBERTA GAMBARINI – VOCE
ROB BARGAD – PIANO
AMEEN SALEEM – CONTRABBASSO
MARIO GONZI – BATTERIA

Roberta Gambarini, il canto jazz americano ha una protagonista di classe che parla italiano. Una rarità assoluta. La cantante di origine torinese infatti si è fatta largo nel difficile star system della musica afroamericana a New York , grazie alle sue eccellenti doti di interprete e a una vocalità raffinata coltivata per anni con lo studio e il confronto con i jazzisti più titolati della scena stelle e strisce. Tanto studio e gavetta per una delle pochissime artiste non americane che per due volte ha visto un proprio album candidato ai Grammy come disco dell’anno (prima “Easy to love” del 2007 e poi “So in love” del 2009)…

3 Agosto 9.30 pm

Catherine Russell

Catherine Russell – voce
Mark Shane – piano
Mark Munisteri – chitarra
Tal Ronen – contrabbasso
Mark McLean – batteria

Dal grande pop alla musica jazz. Nel curriculum di Catherine Russel, una delle più importanti jazz singers dei nostri giorni, collaborazioni importanti nel suo pedigree: da David Bowie a Steely Dan, Paul Simon e Jackson Browne solo per citare alcuni dei più famosi. Forte di una robusta partecipazione a progetti discografici che la vedono presente in oltre duecento registrazioni (e due Grammy, uno nel 2012 e l’altro nel 2017), la cantante newyorchese è figlia d’arte: il padre, Luis, è un grande pianista, band leader e arrangiatore, a lungo collaboratore di Louis Armstrong, mentre la madre, Carline Ray, multistrumentista e cantante di assoluto rispetto, fece parte delle International Sweethearts of Rhytm, prima band americana al femminile, per intenderci, con May Lou Williams e Ruth Brown…

8 Agosto 9.30 pm

Mayra Andrade

Mayra Andrade – voce
Nicholas Vella  – tastiere
Euclides Gomes  – chitarra
Swaeli Mbappé  – basso
Tiss Rodriguez – batteria

Figlia di diplomatici, Mayra Andrade nasce a Cuba e cresce nella Capo Verde dalle note incantate, terra d’origine dei genitori. A diciassette anni sceglie Parigi come propria casa, iniziando ad ad attirare l’attenzione della stampa per le sue qualità di interprete e autrice. Da molti consacrata come un erede della “Diva a Piedi Nudi” Cesária Évora, viene elogiata per le sua interpretazioni moderne della “morna”, la musica tradizionale di Capo Verde che, grazie al suo stile, conosce una nuova vita, arricchendosi degli intrecci dettati dalla sua sensibilità cosmopolita.
A partire dal debutto di Navega (2006), Mayra alterna il francese al creolo natio, esibendo anche fini influenze brasiliane; nel 2010 fa suo un classico come Michelle dei Beatles, mentre con l’album Lovely Difficult (2013) avvicina il suo poliedrico talento alla musica pop. In esclusiva per l’Italia, Mayra porta a Nora il nuovo album Manga, un disco cantato interamente in creolo capoverdiano. Registrato tra Parigi e Abidjan, ancora una volta l’artista esplora un nuovo territorio musicale realizzando una perfetta sintesi tra le tonalità musicali afrobeat, urban music e i ritmi tradizionali di Capo Verde…

10 Agosto 9.30 pm

Cyrille Aimèe

Cyrille Aimée – voce
Hila Kulik – piano/ tastiere
Matteo Bortone – contrabbasso
Dani Danor – batteria

La sfida è di quelle che fanno tremare i polsi. Nientemeno che misurarsi con il songbook di uno dei più famosi e controversi compositori e autori d’America: Stephen Sondheim. Cioè un pezzo di storia e per certi versi di leggenda del musical americano, genere che ha ampiamente contribuito a rinnovare, e da sempre per i jazzisti, miniera di standards. Da una parte il mito, dall’altra una giovane emergente cantante jazz con il dono di una
eclettica versatilità: Cyrille Aimée. Padre francese e madre domenicana, adolescenza nel villaggio di Samois Sur Seine che ospita uno dei migliori festival dedicati alla memoria del chitarrista Django Reinhardt, il geniale virtuoso che disse no a Ellington per scegliere la libertà del suo popolo rom. Passione per la libertà che di sicuro ha contaminato la precoce Cyrille che ha assorbito come una spugna il mondo musicale del jazz manouche, componente importante nella sua colorata formazione accanto alla canzone francese, i suoni etnici e il soul. A tutto questo si unisca una elettrizzante capacità della cantante di dominare teatralmente la scena. Nasce così una delle più apprezzate vocalist europee in terra d’America, dove Cyrill vive da oltre dieci anni, immersa nel mood del jazz newyorchese dove spicca per l’originalità del suo stile…

Booking.com

Cerca un Hotel, un Bed&Breakfast o un appartamento a Nora per il tuo evento

Data

01 Ago 2019 - 10 Ago 2019

Ora

9:30 am - 12:00 pm

Maggiori informazioni

Biglietti

Luogo

Nora
Categoria
Biglietti